ASUS sfodera ChromeBox: leggero in tutto e per tutto!


chromebox2

Se vi viene detto ChromeOS a cosa pensate? Scommettiamo che la maggior parte di voi ha pensato ai famosissimi (o quasi) ChromeBook, i notebook col sistema operativo di Google pensato per un approccio prettamente web-based? Ebbene, in questo scenario ASUS crea ChromeBox. Di cosa si tratta? L’avrete già intuito dall’immagine. Leggendo l’articolo, però, scoprirete le sue caratteristiche!

Tutto ciò che è Chrome è web. Infatti i sistemi basati ChromeOS hanno delle peculiarità quali ad esempio il fatto di avere poco spazio per l’archiviazione: il disco rigido viene, in un certo senso, sostituito dal Cloud. Finora abbiamo visto soltanto i ChromeBook e la chiavetta ChromeCast, ma tranquilli, ci pensa ASUS a tirar fuori dal cilindro un prodotto davvero molto interessante: ChromeBox.

Questo “scatolino” sfrutta la potenza dei processori Intel Haswell, accompagnati probabilmente da 2 o 4GB di RAM (tranquilli bastano: ChromeOS è leggerissimo!) e 16GB su NAND Flash per l’archiviazione (la velocità di un SSD e l’invito a mettere tutto su cloud). A completare il tutto abbiamo porte USB 3.0, HDMI, DisplayPort, card reader SD e Wireless a doppio canale.

chromebox1

Probabilmente verrà assegnato a chiunque acquisti un ChromeBox uno spazio Cloud di 100GB, il tutto per un prezzo totale che dovrebbe rientrare negli €200.

Certo, non è pensato per giocare, ma potrebbe essere molto carino (nonché utile) da tenere in salotto vicino al televisore…

Commenti

commenti