Asus TransKeyboard: scommettiamo che la volete?


asus-transkeyboard-630x419

Andiamo, bisogna ammetterlo: la tastiera virtuale dei dispositivi Android è sicuramente molto valida, ma non è certo il massimo della praticità. Spesso si sbaglia, si prende un tasto per un altro, se ne sfiora involontariamente un altro e, a meno di non avere un tablet 8″ in modalità landscape (orizzontale), è anche molto piccola. E allora vediamo cosa si è inventata questa volta ASUS per ovviare al problema…

Alcuni dispositivi hanno l’opportunità di essere definiti “ibridi” dalla relativa casa produttrice perché questa fornisce una tastiera fisica adattabile a quel modello preciso. Ma per tutti gli altri? In effetti spesso si tratta di semplici tastiere Bluetooth che sarebbero compatibili con qualunque dispositivo, ma il design si adatta soltanto al modello specifico. E chi non ha la possibilità di acquistare una tastiera su misura, perché semplicemente non viene prodotta?

Ci risolve il problema ASUS con la sua TransKeyboard, in grado di funzionare con qualsiasi dispositivo Android e Windows. La grande novità è il fatto che può sorreggere qualsiasi dispositivo fino ai 10″ grazie alla custodia pieghevole e magnetica di tipo “origami” (il perché di questo nome è facilmente intuibile, dopo aver visto la foto del prodotto).

La TransKeyboard ha un layout QWERTY ed è priva di touchpad, si collega al dispositivo senza l’uso di cavi (Bluetooth 3.0) e si ricarica attraverso una porta Micro USB.

Pesa 246g e le sue dimensioni sono: 26×13x cm.

Presto avrete la possibilità di acquistarle anche da Alex.it e www.alex.it

 

Commenti

commenti