La febbre del Galaxy S5


Samsung Electronics Gear Fit fitness band smartwatch

Due sere fa in occasione dell’evento Unpacked (al quale si poteva assistere in streaming direttamente da YouTube) è stato presentato l’ultimo smartphone top di gamma di casa Samsung: si tratta ovviamente del Samsung Galaxy S5, che ha lasciato molti con l’amaro in bocca, ha entusiasmato invece altri ma, principalmente, ha fatto e continua a far parlare praticamente tutti. Vediamone insieme le caratteristiche!

Riassumendo la presentazione del Galaxy S5, possiamo parlare di piccole grandi novità: chi si aspettava 3GB di RAM, un processore octa core, o magari un display 2K o addirittura 4K Ultra HD sarà rimasto deluso. Tuttavia qualcosa si è mosso: infatti il Galaxy S5 è comunque portatore di innovazioni non da poco, almeno per quanto riguarda la serie Galaxy S di Samsung.

Infatti nel nuovo gioiello troviamo, per esempio, un sensore biometrico. Certo, è un po’ copiato da Apple che con il suo 5S (notare 5S / S5…) aveva inserito un lettore di impronte, come ha poi fatto anche HTC ed altri produttori. In realtà il sensore biometrico di Samsung è in grado di monitorare anche altri parametri vitali, quali ad esempio il battito cardiaco, oltre le impronte digitali. Interessante sapere che grazie ad una collaborazione con PayPal, la nostra impronta digitale in Galaxy S5 sarà come una carta di credito. Ma sarà anche un lucchetto con cui blindare i dati più privati.

Lo schermo è un Full HD da 5.1 pollici, la fotocamera vanterà ben 16 megapixel con una tecnologia HDR tutta nuova e un AutoFocus velocissimo. La cover posteriore sarà bucherellata ed in similpelle. La batteria da 2800mAh potrà durare davvero tanto in caso di emergenza: si potrà infatti attivare una modalità di risparmio energetico in grado di far durare il 10% di batteria fino a 24 ore.

Insomma, tante piccole novità, sicuramente nulla di rivoluzionario ma certamente innovativo. E voi cosa ne pensate?

Commenti

commenti