Nuovo PadFone Infinity: ecco, finalmente, le caratteristiche!


asus-padfone-infinity_0

Finalmente è stato annunciato. E’ successo a Taipei, in occasione di una conferenza stampa che vi avevamo annunciato: ASUS ha presentato il Nuovo PadFone Infinity. Il device non sorprende nessuno sul lato estetico in quanto praticamente identico al predecessore, ma è ciò che non si vede, ciò che rimane nascosto sotto la scocca, a farsi attendere!

Il Nuovo PadFone Infinity monterà uno Snapdragon 800, ovviamente quad-core, con frequenza di 2.2GHz. La RAM è da 2GB, ma è una LPDDR3. Niente versione da 64GB, soltanto 16 e 32 con la possibilità di espansione attraverso slot microSD. Il display rimane da 5 pollici con risoluzione 1080p e pannello Super IPS.

Fin dall’uscita il Nuovo PadFone Infinity farà girare Android 4.2.2, ma è molto probabile che entro breve supporterà Android KitKat 4.4. Chi avesse il vecchio modello potrà aggiornare al 4.2.2 quando verrà rilasciato il nuovo!

La fotocamera rimane invariata, una 13 Megapixel con apertura f/2.0, ma si sa, ASUS ama lavorare di software: infatti l’applicazione fotografica avrà la funzionalità “Pixel Master” che permette di combinare i pixel per formare un’immagine più piccola ma anche più nitida (+400%). La “modalità turbo” invece scatta foto fino a 35 fotogrammi al secondo (ma con risoluzione limitata a 3 MP). La fotocamera frontale sarà invece da 2 Megapixel.

Il comparto audio sarà affidato ovviamente alla tecnologia SonicMaster e la batteria avrà una capacità di 2400mAh.

Ricapitolando, ecco ciò che cambia tra il modello nuovo e quello vecchio:

- Storage interno da 16/32GB
- MicroSD
- App fotocamera con “Pixel Master”
- Supporto al 4G LTE
- Processore a 2.2GHz Snapdragon 800
- RAM 2GB LPDDR3
- Android 4.2.2

 

I prezzi per Taiwan saranno di circa 600 euro per il solo smartphone e di 800 per il dispositivo completo. Attenzione però: la vecchia dock è pienamente compatibile con il nuovo smartphone!

Appena avremo novità riguardo prezzi e date di uscita in Europa, ve le comunicheremo!

Commenti

commenti