Recensione SONY Wireless Stereo Headset 2.0


20140217_1259392

Il prodotto che vi presentiamo oggi è un headset marchiato SONY pensato per le ultime piattaforme di gioco PlayStation: PSVita, PS3 e PS4. Ci sono piaciute? Sì, decisamente. Valgono il loro prezzo? Sì! Scopriamo insieme i dettagli di queste cuffie senza fili con microfono integrato.

E’ necessario, prima di lasciarvi leggere la nostra recensione, anticiparvi che abbiamo provato il  SONY Wireless Stereo Headset 2.0 nelle seguenti situazioni: giocando a Call of Duty: Ghosts su PS4, giocando a Need for Speed: Rivals su PS4 ed ascoltando musica.

Le impressioni che danno queste cuffie in gaming sono eccezionali: oltre a garantire un audio pulito e preciso, offrono una sensazione di full-immersion nel gioco, merito del 7.1 simulato. Qualora si volesse giocare in una modalità più “standard”, si può comunque disattivare il 7.1 (che non è disponibile su PS Vita!).

20140217_125955

Il design è accattivante e riprende i soliti colori della PlayStation: blu per i dettagli e nero per la struttura principale. Il microfono, essendo integrato, non dà alcun fastidio durante l’utilizzo, anzi ci si dimentica addirittura di averlo. D’altronde era indispensabile avere un microfono per giocare online ed apprezziamo molto l’idea di Sony di nasconderlo all’interno della cuffia stessa.

Le dimensioni della cuffia sono di circa  18x19x5 centimetri: niente cuffione gigantesche, questo headset è pratico, leggero ed ergonomico. Molto comodi sia i padiglioni che la struttura, ricoperta internamente da materiale spugnoso. Bellissime da vedere, forse un po’ meno da toccare: i materiali per la struttura non sono di prima qualità, danno l’idea di potersi usurare facilmente (sia perché la spugna sembra poco duratura, sia perché l’opaco del nero risulta molto delicato). Tuttavia, per quello che è il nostro parere, il comparto audio è riuscito davvero bene.

20140217_130013

In linea con quelle che sono le tendenze di mercato, abbiamo avuto tra le mani una cuffia dalle dimensioni compatte, ripiegabile, con dei bassi molto accentuati, degli alti cristallini e squillanti ed i medi un po’ in sordina: nulla da ridire, una equalizzazione simile rispecchia sicuramente i gusti della maggior parte degli utenti finali, ma alcuni potrebbero non gradire quindi è bene sottolinearlo.

L’autonomia si aggira intorno alle 8 ore: non male, anche se forse si potrebbe fare di meglio. La ricarica è ovviamente tramite USB.

20140217_125939

Vi ricordiamo che il sistema è compatibile con: PlayStation 4, PlayStation 3, PlayStation Vita, PC/Mac e dispositivi mobili. Con PS Vita e con dispositivi mobili, però, è richiesto l’utilizzo del cavo. Noi abbiamo provato le cuffie collegate al PC via jack ed onestamente parlando non abbiamo riscontrato alcuna differenza tra l’audio wireless e l’audio wired.

Quello che lascia un po’ con l’amaro in bocca è il fatto di dover usare un dongle wireless anche su PlayStation 4. Almeno sull’ultima console di casa Sony, ci saremmo aspettati di poter fare a meno di queste scomodissime chiavette USB (ricordiamo inoltre che PS4 ha soltanto 2 porte USB… Tenerne una occupata per le cuffie non è il massimo!). Tuttavia la qualità del suono ci fa un po’ dimenticare questo aspetto e ci sentiamo di consigliarvi queste cuffie sia per il gaming che per l’utilizzo quotidiano: sono sicuramente molto comode anche collegate ad un iPod o ad uno smartphone e perché no per gustarvi, senza disturbare gli altri e senza la noia del cavo, un bel BluRay sul divano, magari inserito proprio dalla vostra console Sony!

20140217_130027

Riassumendo: consigliatissime su PS4 e PS3, un po’ meno su PSVita poiché ci si perderebbe il 7.1.

N.B. per utilizzare le cuffie su sistema PlayStation 4 sarà necessario aggiornare il firmware di sistema alla versione 1.60.

Recensione di Marco Mirabelli

Commenti

commenti